Maserati: Auto storiche e d’epoca

Cerca tra tutti i modelli di Maserati d’epoca. Agorauto è il tuo portale di riferimento per la ricerca di auto d’epoca! Tutti i modelli di Maserati storiche presenti su Agorauto sono proposti da rivenditori selezionati e verificati. Scopri, cerca ed acquista i modelli di Maserati che hanno fatto la storia dell’automobilismo su Agorauto!

9 Maserati in vendita

MASERATI A6, GRIGIO , 1949

(English text below)  L’auto qui proposta è una delle Maserati A6 1500 Gran Turismo più […]

  • Modello: Altro
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Italia
  • Chilometri: -
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Coupè
  • Trattativa riservata
  • Allestimenti e optional: -
  • Posti: 2+2
  • Anno: 1949
  • Stato: restaurato

MASERATI MISTRAL SPYDER 1966

MASERATI MISTRAL SPYDER 3700 DEL 1966 La vettura è completamente lattonata, il motore originale è […]

  • Modello: Mistral
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Stati Uniti d'America
  • Chilometri: 1
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Spider/Roadster/Barchetta
  • Prezzo: € 385.000,00
  • Allestimenti e optional: progetto di restauro, interni in pelle bianca, motore a 6 cilindri, spyder
  • Posti: 2
  • Anno: 1966
  • Stato: da restaurare

MASERATI MERAK SS 1980

Maserati Merak SS, anno 1980, colore titanio met., interno in pelle rosso Cartier, motore appena […]

  • Modello: Merak
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: -
  • Chilometri: -
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Coupè
  • Prezzo: € 83.000,00
  • Allestimenti e optional: Interni in pelle rosso cartier, motore zero KM.
  • Posti: 4
  • Anno: 1980
  • Stato: restaurato

MASERATI 3500 GTI CARR.TOURING 1964

Un capolavoro firmato Touring prodotto dal 1957 al 1964 in soli 2250 esemplari. L’auto da […]

  • Modello: Altro
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Italia
  • Chilometri: 41134
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Coupè
  • Prezzo: € 285.000,00
  • Allestimenti e optional: Alzacristalli elettrici
  • Posti: 4
  • Anno: 1964
  • Stato: restaurato

MASERATI 420 DEL 1985

Maserati 420 del 1985. Vettura funzionante, tagliandata qualche anno fa e poi utilizzata di rado. […]

  • Modello: Biturbo
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Italia
  • Chilometri: 63000
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Berlina/City Car
  • Prezzo: € 4.700,00
  • Allestimenti e optional: -
  • Posti: 5
  • Anno: 1985
  • Stato: conservato

MASERATI 3500 GTI SEBRING S1 (1 OF 348) 1964

Una delle più affascinanti e poco conosciute Maserati costruite. La Sebring con iniezione Lucas e […]

  • Modello: 3500 GT/Gti
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Italia
  • Chilometri: 18519
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Coupè
  • Prezzo: € 265.000,00
  • Allestimenti e optional: Interni in pelle
  • Posti: 4
  • Anno: 1964
  • Stato: conservato

MASERATI MERAK 3000 SS CRUSCOTTO BORA 1979

Bellissima Maserati Merak 3000 SS versione America con cruscotto Bora. Una delle 194 automobili costruite […]

  • Modello: Merak
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Italia
  • Chilometri: 39184
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Coupè
  • Prezzo: € 87.000,00
  • Allestimenti e optional: Alzacristalli elettrici, Attestato ASI, Autoradio, Cerchi in lega, Freni a disco
  • Posti: 2
  • Anno: 1979
  • Stato: conservato

MASERATI MERAK 3000 1972

Offriamo Maserati Merak 3000 costruita nell’era Citroen in solamente 1622 esemplari totali, la vettura ha […]

  • Modello: Merak
  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Italia
  • Chilometri: 74699
  • Trazione: Posteriore
  • Tipologia: Coupè
  • Prezzo: € 68.000,00
  • Allestimenti e optional: Alzacristalli elettrici, Cerchi in lega, Freni a disco,
  • Posti: 4
  • Anno: 1972
  • Stato: conservato

MASERATI BORA 4700

44.000 Km da nuova anno 1972 versione europea prima serie con cofano senza griglia interni […]

  • Modello: Bora
  • Alimentazione: -
  • Paese: -
  • Paese d'origine: -
  • Chilometri: 44000
  • Trazione: -
  • Tipologia: -
  • Prezzo: € 225.000,00
  • Allestimenti e optional: -
  • Posti: -
  • Anno: 1973
  • Stato: restaurato

La storia di Maserati

Maserati è uno dei brand più famosi dell’automobilismo sportivo. Fondato a Bologna nel 1914, ha oggi sede a Modena ed è parte del gruppo automobilistico Stellantis.
Le origini dell’azienda sono legate all’attività sportiva: la fabbrica parte con soli 5 dipendenti di cui 2 sono i fratelli del fondatore Alfieri Maserati: Ettore ed Ernesto. Dopo soli cinque mesi l’Italia entra in guerra e, per vedere la prima automobile Maserati, bisognerà aspettare il 1920.

La Tipo 26 è la prima vettura che porta il nome della famiglia e sfoggia il logo del Tridente, ispirato al Nettuno di Bologna. Il marchio si fa conoscere in fretta: nel 1929 a Cremona Borzacchini stabilisce il nuovo record mondiale in Classe C al volante della 16 cilindri V4, sfiorando i 250 all’ora.

Nel 1937 Adolfo Orsi, imprenditore modenese, acquisisce la proprietà dell’azienda; due anni dopo Maserati si impone anche oltreoceano, con Wilbur Shaw che, al volante della “Boyle Special” 8 CTF, vince la Indianapolis 500 a una velocità media di oltre 185 chilometri l’ora. Poche settimane dopo la fabbrica si sposta da Bologna a Modena, nei celebri stabilimenti di viale Ciro Menotti 322.
L’anno seguente, al volante della stessa auto, Wilbur Shaw bissa la vittoria del 1939.

La parentesi bellica porta una piccola rivoluzione: al Salone di Ginevra del 1947 debutta la A6 1500. Disegnata da Pininfarina, è la prima Maserati destinata all’uso civile: il marchio è ufficialmente sul mercato automobilistico.
Dieci anni dopo nasce una delle vetture del Tridente più celebri e ricercate, la 3500 GT. Nello stesso anno, Juan Manuel Fangio vince il gran premio di Germania sul famoso circuito di Nürburgring, al volante della 250 F, regalando a Maserati il secondo titolo mondiale.

Il 1963 porta un’altra novità: la prima Quattroporte viene presentata al Salone dell’Automobile di Torino, introducendo sul mercato una categoria del tutto nuova: la berlina sportiva di lusso.
La prima granturismo di nuova generazione è invece del 1966, e porta il nome di un vento. È la Ghibli, disegnata da Giorgetto Giugiaro, autore anche della successiva Bora, prima Maserati a motore centrale. In questi anni gli ultimi componenti della famiglia Maserati, che avevano conservato incarichi aziendali anche con la nuova proprietà, escono definitivamente di scena.

Per un breve periodo Maserati passa nelle mani di Citroen; la crisi petrolifera complica le cose e l’azienda finisce nelle mani della GEPI, la società pubblica italiana per il salvataggio di aziende in crisi. Nel 1975 l’imprenditore italo-argentino Alejandro de Tomaso, proprietario dell’omonima casa automobilistica, acquisisce la Maserati dalla GEPI e ne progetta il rilancio.
A lui si deve infatti la Biturbo, una coupé/spider quattro posti con motore V6 sovralimentato dalle prestazioni esaltanti, dalle finiture opulente e dal costo d’acquisto accessibile che ottiene subito un ottimo successo, nonostante numerosi problemi causati da una scarsa qualità costruttiva.

Negli stessi anni il presidente della Repubblica Italiana, Sandro Pertini, sceglie la Quattroporte III come auto presidenziale.
Dalla Biturbo deriveranno numerose versioni, sempre più veloci e potenti, risolvendo nel tempo tutte le noie di gioventù.

E siamo al 1989 quando De Tomaso cede al Gruppo FIAT il 49 per cento del capitale sociale della nuova società Maserati spa, trattenendone la quota del 13% circa e mantenendone la gestione operativa. Uscirà definitivamente da Maserati nel 1993, e nel 1997 FIAT cederà marchio e azienda nel 1997 alla Ferrari.
I due rivali storici, il Tridente e il Cavallino Rampante, per la prima volta in quasi cento anni di storia si ritrovano fianco a fianco. È il 1998 e al Salone di Parigi debutta la 3200 GT, una coupé disegnata ancora una volta da Giorgetto Giugiaro e spinta da un motore Ferrari. È la prima Maserati dell’era contemporanea, e segna il ritorno in grande stile del marchio negli Stati Uniti.

logo