Aprilia: Moto d’epoca e storiche

Cerca tra tutti i modelli di Aprilia d’epoca. Agorauto è il tuo portale di riferimento per la ricerca di moto d’epoca! Tutti i modelli di Aprilia storiche presenti su Agorauto sono proposti da rivenditori selezionati e verificati. Scopri, cerca ed acquista i modelli di Aprilia che hanno fatto la storia del motociclismo su Agorauto!

6 Aprilia in vendita

APRILIA AF1 FUTURA 50 ANNO 1990

Vendo Aprilia AF1 Futura 50, anno 1990, Km 6500 Se interessati contattare: Lorenzo Dean Tel. […]

  • Alimentazione: Benzina
  • Paese: Italia
  • Paese d'origine: Italia
  • Chilometri: 6500
  • Tipologia: Scooter/Ciclomotori
  • Prezzo: € 2.500,00
  • Allestimenti e optional: -
  • Anno: 1990
  • Stato: conservato

La storia di Aprilia

L’Aprilia nasce nel 1945 a Noale come produttore di biciclette, e nel 1960 entra nel settore dei ciclomotori.
La svolta arriva nel 1968 quando Ivano, figlio del fondatore Alberto Beggio, prende le redini dell’azienda. I primi modelli da lui sviluppati si chiamano Colibrì, Daniela e Packi, seguiti dalla prima motocicletta da fuoristrada, la Scarabeo, presentata nel 1970 in due cilindrate, da 50 e 125 cc e rimasta in produzione per quasi un decennio. Un nome fortunato che verrà ripreso negli anni Novanta per un’altrettanto fortunata gamma di scooter a ruote alte.

Gli anni Settanta vedono una partecipazione sempre crescente di Aprilia nelle competizioni, e nel 1977 arrivano le prime vittorie significative con la vittoria nel campionato italiano di motocross nelle classi 125 e 250 col pilota bergamasco Ivan Alborghetti.
Sulla scia dei successi sportivi, negli anni Ottanta si punta ad ampliare l’offerta, lanciando moto da enduro e stradali di piccola e media cilindrata, grazie anche ad un accordo con l’austriaca Rotax e l’italiana Minarelli per la fornitura dei motori.

Arrivano così la Tuareg 600, ispirata ai raid africani, e una ricca gamma di cinquantini: la RS 50 da strada, la RX 50 enduro e la Red Rose 50 custom, tutti riproposti anche in versione ottavo di litro. Le stradali spesso e volentieri replicano le moto da corsa dei campioni dell’epoca come Max Biaggi, che nel 1995 regala all’azienda i titoli Piloti e Marche nel campionato 250. È un’annata formidabile, in cui il mondo resta a bocca aperta pure per la Motò, singolare monocilindrica disegnata dall’archistar Philippe Starck, mentre nel 1998 la casa irrompe nel settore delle maximoto con le RSV Mille e Falco, propedeutiche al debutto nel mondiale Superbike con l’australiano Troy Corser e il padovano Alessandro Antonello.

Il nuovo secolo si apre con l’acquisizione di due dei marchi più famosi della storia del motociclismo italiano, la Moto Guzzi e la Moto Laverda. Dal dicembre 2004 il marchio Aprilia è parte del Gruppo Piaggio. Ad oggi la casa veneta detiene 56 titoli mondiali conquistati nei vari campionati ed è tra i primi costruttori europei per numero di vittorie.

logo